Risarcimento alla PA se l’aggiudicatario rifiuta di firmare il contratto dopo l’aggiudicazione

di Camilla Passani(Studio Legale Lombardo & Associati)

Il Consiglio di Stato, con sentenza n. 3755 del 31 agosto 2016, afferma che l’aggiudicatario definitivo di una gara per l’affidamento di un appalto pubblico che rifiuti la stipula del relativo contratto e’tenuto a risarcire il danno subito dall’ente appaltante in conseguenza di tale rifiuto.

Sempre secondo la sentenza, nel rifiutare di procedere alla stipula del contratto, l’aggiudicatario commette un fatto illecito, in quanto l’offerta presentata era impegnativa e vincolante. L’ente appaltante ha diritto quindi ad ottenere il risarcimento dell’intero danno subito, anche qualora lo stesso ecceda l’importo della cauzione provvisoria, tenendo conto dei principi di massima tutela dell’ente appaltante.

La misura del risarcimento va quantificata tenuto conto dei maggiori oneri economici che l’ente appaltante deve sopportare a seguito dell’aggiudicazione e della conseguente conclusione del contratto con il secondo classificato, la cui offerta potrebbe recare condizioni economiche peggiorative magari rispetto a quella delloriginario aggiudicatario.

Infine, nel nuovo ordinamento del Codice degli appalti, non e’esplicitamente precisato che l’aggiudicazione non equivale ad accettazione dell’offerta, ma nel contempo che quest’ultima e’da considerare irrevocabile fino alla stipula del contratto (articolo 32 comma 6).

Ne consegue che il vincolo negoziale tra ente appaltante e aggiudicatario sorge solamente a seguito della stipula del contratto; ma lo stesso aggiudicatario, avendo presentato un’offerta irrevocabile, se rifiuta di addivenire alla stipula del contratto non adempie a un proprio obbligo derivante dall’irrevocabilita’ dell’offerta e di conseguenza commette un illecito, da cui discende l’obbligo di risarcire il danno subito dall’ente appaltante.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *