Soccorso istruttorio, quando e perche’

di Camilla Passani(Studio Legale Lombardo & Associati)

Sulla base del quadro normativo vigente, il soccorso istruttorio, nellambito di una gara, pu essere attivato esclusivamente a fronte dellacquisizione di integrazioni documentali o chiarimenti di dichiarazioni in ordine ad attestazioni equivoche.

quanto afferma il Consiglio di Stato con la sentenza 1318/2016: E controversa la legittimit dellesclusione [] dalla gara per la fornitura di ausili per incontinenti in favore dell[], disposta dalla stazione appaltante in esito allattribuzione allofferta tecnica della ricorrente, in occasione del terzo esame della stessa (dopo che le prime due valutazioni, unitamente ai conseguenti provvedimenti di esclusione, erano state, rispettivamente, annullate dalla sentenze n.4968 del 2014 del Consiglio di Stato e n. 282 del 2015 del T.A.R. di Reggio Calabria), di un punteggio [] inferiore a quello prescritto dal disciplinare di gara [] per laccesso alla successiva fase di valutazione dellofferta economica.

quanto afferma anche il Tar Calabria, con sentenza 841/2015, riscontrando la coerenza, nel caso specifico, rilevando lestraneit delle censure del giudice amministrativo, in quanto la stazione appaltante aveva escluso un operatore per il mancato raggiungimento del punteggio minimo, il quale ha proposto appello ritenendo illegittima lomessa attivazione dei poteri di soccorso istruttorio.

Come evidenzia altres la sentenza del Consiglio di Stato 2690/2014, lambito di operativit del soccorso istruttorio circoscritto alle sole integrazioni propriamente documentali, e non pu essere esteso anche ai contenuti tecnici dellofferta.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *