ANAC: niente esclusione se manca il PASSOE

di Paola Cartolano (Studio Legale Lombardo & Associati)

L’ANAC con il parere di precontenzioso n. 165 del 07/10/2015 – rif. PREC 32/15/L ha affermato che “la mancata inclusione del documento PASSOE nella busta contenente la documentazione amministrativa, non può costituire causa di esclusione”.

Come rileva l’ANAC, ai sensi dell’art. 6-bis, comma 1 d.lgs. 163/2006 (introdotto dall’art. 20,  comma 1, letto. a), legge n. 35 del 2012) la documentazione comprovante il possesso dei requisiti di carattere generale, tecnico-organizzativo ed economico-finanziario per la partecipazione alle procedure disciplinate dal medesimo d.lgs. 163/2006 deve essere acquisita presso la Banca dati nazionale dei contratti pubblici (di seguito “BDNCP”), mediante il sistema di verifica denominato AVCPass, ad oggi gestito dall’ANAC. A tale riguardo con la deliberazione della medesima Autorità n. 111 del 20.12.2012, così come modificata dalle deliberazioni dell’8 maggio e del 5 giugno 2013, è stato previsto che il predetto sistema rilasci un “PASSOE” (ossia al codice «Pass operatore economico») da inserire nella busta contenente la documentazione amministrativa. Il “PASSOE”, dunque, rappresenta lo strumento necessario per procedere alla verifica dei requisiti da parte delle stazioni appaltanti; tuttavia L’ANAC (come evidenziato anche alla sezione FAQ Acquisizione partecipante H-8 sul sito istituzionale ANAC) ha ritenuto che la mancata inclusione del documento PASSOE non costituisca causa di esclusione dell’operatore economico in sede di presentazione dell’offerta (cfr. ANAC parere n. 72 del 28.10.2014).

  © RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *